.
Annunci online

  ilsignoredeglianelli [ Israele. Un nome, una terra, un popolo, una fede, una Legge, una lingua, una civiltà, uno Stato. Un simbolo tra le nazioni. ]
         


29 luglio 2006

Hezbollah si fa scudo delle forze Onu

Sei giorni prima di restare accidentalmente ucciso da una bomba israeliana insieme a 3 colleghi, l’osservatore Onu canadese Paeta Hess-von Kruendener aveva scritto al suo ex comandante dicendo che i terroristi Hezbollah “si aggirano attorno alle nostre postazioni” usandole come “scudi” contro gli attacchi israeliani, e che i colpi degli israeliani nelle vicinanze delle postazioni Onu “non sono deliberatamente mirati su di noi, bensì dovuti a necessità tecniche”. Lo ha reso noto il destinatario della e-mail, Lewis MacKenzie, in una intervista venerdì alla radio canadese.
Hess-von Kruendener, che si trovava in Libano con l’UNIFIL da nove mesi, aveva già servito in forze Onu a Cipro, in Congo e nel Kossovo.

Scrive l’editoriale del Jerusalem Post (27.07.06): "Allo stato attuale è molto difficile, forse impossibile, cercare di capire in base a quali criteri il segretario generale dell’Onu Kofi Annan valuti gli eventi che riguardano Israele. Martedì scorso quattro membri dell’UNIFIL sono rimasti uccisi nella loro postazione da una bomba delle Forze di Difesa israeliane. Annan ha reagito definendo l’incidente “apparentemente intenzionale”. Il giorno dopo, il primo ministro israeliano Ehud Olmert esprimeva ad Annan il “profondo rincrescimento” di Israele per l’incidente e le sue “riserve” per “l’incomprensibile” decisione di accusare Israele d’aver colpito volutamente le forze Onu… Ma dove sono le scuse di Annan per aver insultato Israele? Dove sono le sue indagini su come sia stato possibile per l’UNIFIL diventare così inseparabile dalle forze Hezbollah da rendere quasi impossibile mirare a queste senza rischiare di colpire inavvertitamente quelle? Dove sono le espressioni di gratitudine per il fatto che Israele, a prezzo del sangue dei suoi soldati e civili, si sta battendo per l’applicazione di una risoluzione dell’Onu?… E’ a Israele che si devono delle scuse, e non solo quelle. Gli si deve anche un’inchiesta indipendente e di prim’ordine che indaghi su come sia stato possibile che le forze UNIFIL si trasformassero negli scudi umani di quell’esercito terrorista per il cui smantellamento avrebbero dovuto invece adoperarsi".
(Da: Jerusalem Post, 27-28.07.06 fonte Israele net)
Nella foto in alto: Postazione UNIFIL e torretta Hezbollah
Nasrallah, il nuovo salvatore dei palestinesi
Israele chiede l’applicazione della risoluzione Onu sul Libano




permalink | inviato da il 29/7/2006 alle 6:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa


sfoglia     giugno        agosto
 


Ultime cose
Il mio profilo



liberaliperisraele
deborah fait
ideazione
il foglio
ac milan
il riformista
Daniel Pipes
ebraismoedintorni
telaviv traffic on line
webcam sul Kotel
informazione corretta
Hatikva National Anthem of Israel
cosa è nato prima? il terrorismo palestinese o l'occupazione israeliana?
Un cuore per Israele
shalom
Leslie
Tocqueville
checidevifare(ilnonno)
offensivaliberale
I love America
Sicilia Radicale
John Christian Falkemberg
Silverlinx
gabbiano
periclitor
IpensieridelCuore
Fiamma Nirenstein
agiamo
zamparzigogola
Piero P.
Pensieroconservatore
Pensieroliberale
sigal harari
Lev Yehudi
L'icaro delle Idee


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom